Ritorna

Möbius 2021, VIDEO

Interpretare i dati: ambiente, sesso e demografia verso il futuro

16 Ottobre 2021, 17:00
Interpretare i dati
Interpretare i dati

Come vanno interpretati i dati? La pervasiva ubiquità di dispositivi collegati alla rete, la disponibilità di strumenti sempre più precisi e la sempre crescente capacità di elaborare informazioni dei nostri computer ci mettono di fronte a una disponibilità di informazioni impossibile da immaginare anche solo vent’anni fa. Il rischio di “fare indigestione”, di trarne le conclusioni sbagliate, è concreto se questi dati non sono raccolti e interpretati correttamente.

 

D’altro canto, un’interpretazione corretta può dare un aiuto sostanziale alla lotta a problemi concreti. Un esempio è quello del benessere ambientale, come sottolinea l’intervento di Bruno Oberle, presidente IUCN e già direttore dell’Ufficio federale dell’ambiente (basti pensare alla storia di OASI, l’Osservatorio ambientale della Svizzera Italiana).

 

Presenta un esempio lampante Antonietta Mira, professoressa di statistica e direttrice del Laboratorio scienza dei dati USI: quello della questione di genere nei dati, troppo spesso ignorato nel momento della raccolta e dell’analisi e divenuto dolorosamente evidente nell’anno e mezzo di pandemia in cui si è dovuto fare i conti con le differenze tra i sessi a livello medico e socioeconomico.

 

Allo stesso modo, l’intervento di Ivano Dandrea, CEO del Gruppo Multi, mette in evidenza il problema del calo demografico in Ticino e l’importanza di una attenta partecipazione della società civile e della politica per trovare una soluzione. La riflessione è altresì un invito a partecipare al convegno dell’Associazione Coscienza Svizzera del 22-23 ottobre al Campus Est USI-SUPSI, Lugano-Viganello.

 

16 ottobre 2021, ore 17.00-17.45

Studio 2 RSI, Lugano-Besso

Bruno Oberle
L’interpretazione dei dati per il benessere ambientaleBruno Oberle, presidente IUCN già direttore dell’Ufficio federale dell’ambiente
Bruno Oberle
Antonietta Mira
I dati hanno un sesso ed è bene riconoscerloAntonietta Mira, professoressa di statistica, dir. Laboratorio scienza dei dati, USI
Antonietta Mira
Fondazione Möbius Lugano

Fondazione Möbius Lugano

 

Contatto:

info@moebiuslugano.ch

Seguici anche su