Ritorna

Articolo, Möbius 2021

Möbius 2021: Media e informazione tra passato e futuro

Le forme della comunicazione oltre la carta e l’etere

Il mondo dei media ha dovuto affrontare nell’ultimo decennio una crisi senza precedenti. L’avvento del digitale e i mutamenti nel panorama mediatico, con diverse aspettative del pubblico e una forte concorrenza da parte di nuovi attori, che non sempre operano in buona fede, hanno reso evidente la necessità di trovare un modo per evolversi, senza però perdere la propria identità e i propri valori.

 

Mario Timbal, direttore della RSI, presenta l’esperienza e le sfide future del servizio radiotelevisivo, che si trova a dover far fronte a un orizzonte rivoluzionato dalla rete.

 

L’intervento di Luca De Biase, editor di innovazione a “Il Sole 24 Ore” e “Nova24”, sposta l’attenzione sulla stampa e la necessità di trascendere i confini del foglio di carta, per ricordare quale sia (e debba essere) il fondamentale ruolo del giornalismo nella società e per imparare a svolgerlo nella realtà odierna.

 

Approfondisce il tema Paride Pelli, direttore del Corriere del Ticino, che delinea nel suo intervento gli sforzi della storica testata per sostenere il giornale stampato e allo stesso tempo realizzare un’offerta solida e di qualità per il bacino di potenziali “lettori digitali.”

 

L’intervento di Natascha Fioretti, giornalista, presidente del corso di giornalismo della Svizzera italiana, segretaria operativa ATG (“Associazione Ticinese dei Giornalisti”), punta i riflettori sulla questione critica dell’agglomerarsi delle testate e della conseguente perdita di pluralismo e spessore nei contenuti, portando allo stesso tempo a esempio le storie virtuose di testate indipendenti per scoprire cosa è possibile imparare da tali esperienze.

 

Chiude l’incontro Gabriele Balbi, professore associato in media studies all’USI di Lugano, con un intervento volto a far riflettere sul tema della continuità, di quello che è sopravvissuto a tutti i cambiamenti recenti della tradizione dei media e di quello che sarebbe forse bene conservare, in un contesto in cui troppo spesso si prendono decisioni azzardate nel nome del cambiamento.

 

15 ottobre 2021, ore 14:00-16:00
Studio 2 RSI, Lugano-Besso

Luca De Biase
Il giornale è la sua comunitàLuca De Biase, editor di innovazione a “Il Sole 24 Ore” e “Nova24”
Luca De Biase
Paride Pelli
La storia alle spalle, le sfide all’orizzonteParide Pelli, direttore del Corriere del Ticino
Paride Pelli
Natascha Fioretti
La biodiversità della stampa scritta in Svizzera: pericoli di monopolio?Natascha Fioretti, giornalista, presidente del corso di giornalismo della Svizzera italiana, segretaria operativa ATG (“Associazione Ticinese dei Giornalisti”)
Natascha Fioretti
Gabriele Balbi
I media: cambiamenti e continuità tra passato e futuro.Gabriele Balbi, professore associato in media studies, USI di Lugano
Gabriele Balbi
Fondazione Möbius Lugano

Fondazione Möbius Lugano

 

Contatto:

info@moebiuslugano.ch

Seguici anche su